Un anno difficile, un servizio prezioso

Pubblicato il Bilancio sociale 2020, che racconta come abbiamo affrontato la pandemia

Nel 2020, le attività del CeAS hanno ospitato, complessivamente, 263 persone. E altre centinaia sono state aiutate dai servizi non residenziali dell’associazione.

È il dato più importante tra quelli contenuti nel Bilancio sociale dell’associazione, pubblicato oggi, 30 giugno 2021.

Il documento racconta l’anno della pandemia, con le sue ansie, ma anche le sue soddisfazioni.

“È stato un anno difficile – si legge nella lettera del presidente Giovanni Cavedon, che apre il bilancio – ma siamo convinti di aver reso un servizio prezioso per i più fragili e per la collettività intera”. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...