NASCE “SOSTIENIMI”, LA NUOVA HELP LINE DEDICATA ALLA LOTTA ALLE DIPENDENZE

Il CeAS gestirà la nuova linea telefonica. Già attivi il numero 3351900536 e l’indirizzo mail helplinedipendenze@gmail.com

Una linea telefonica, un indirizzo mail, una chat per la messaggistica istantanea. Parte SostieniMi la nuova help line del Comune di Milano dedicata alla lotta alle dipendenze con l’obiettivo di intercettare il bisogno di chi vive direttamente o indirettamente questo tipo di problemi, ma ancora non viene seguito dagli appositi servizi.

“Come abbiamo osservato anche con l’esperienza contro il gioco d’azzardo, la help line è uno strumento importante, perché permette di intercettare anche quelle persone che faticano a rivolgersi autonomamente ai servizi di riferimento, per vergogna o perché la motivazione è ancora debole. Il telefono invece, essendo anonimo e più informale, consente di sentirsi meno esposti nella richiesta di aiuto. Il numero di cellulare, inoltre, è molto funzionale, perché oltre alle telefonate le persone possono contattarci anche tramite sms, whatsapp, email o chat, consentendo con il tempo di dare una certa continuità al contatto”, spiega Clauda Polli, responsabile dell’Area Dipendenze del CeAS. Continua a leggere “NASCE “SOSTIENIMI”, LA NUOVA HELP LINE DEDICATA ALLA LOTTA ALLE DIPENDENZE”

Legge sul gioco d’azzardo, ecco la proposta di “Mettiamoci in gioco”

Lunedì 19 febbraio la campagna “Mettiamoci in Gioco”, di cui il CeAS fa parte, ha presentato un appello per una nuova legge sul gioco d’azzardo

Nella prossima legislatura, parta subito l’iter di approvazione di una rigorosa legge di regolamentazione del gioco d’azzardo. Una normativa che, finalmente, metta ordine nel caos in cui il settore è cresciuto, permettendo così di intervenire sui tanti problemi che una diffusione incontrollata dell’azzardo ha provocato nel nostro paese. In primis, dipendenze più o meno gravi, separazioni e divorzi, ricorso all’usura, massicce infiltrazioni mafiose. È questo l’invito che Mettiamoci in gioco”, la Campagna nazionale contro i rischi del gioco d’azzardo ha rivolto a tutti i candidati alle prossime elezioni politiche, a qualunque schieramento appartengano.

Quattro i punti contenuti l’appello per una nuova legge sul gioco d’azzardodivieto assoluto della pubblicitàriduzione di un terzo dell’offerta complessiva del gioco; diritto di Regioni ed Enti locali a regolamentare l’offerta del gioco d’azzardo sul proprio territorio, senza annullarla ma senza nemmeno essere vincolati all’intoccabilità degli interessi già esistenti; aumento delle risorse destinate al sistema dei servizi per garantire cura e assistenza gratuite alle persone affette da disturbo da gioco d’azzardo. Continua a leggere “Legge sul gioco d’azzardo, ecco la proposta di “Mettiamoci in gioco””

Il CeAS agli Stati Generali sul Gioco d’Azzardo

Appuntamento lunedì 29 gennaio dalle 9 alle 14, presso la sala convegni di Anci Lombardia in via Rovello 2

Il Centro Ambrosiano di Solidarietà è da tempo impegnato nel contrasto al gioco d’azzardo patologico. In particolare, da ottobre 2015 all’interno del progetto “Milano No Slot” che ha come capofila il Comune di Milano, il CeAS gestisce una help line telefonica dedicata all’ascolto, orientamento e sostegno ai singoli a rischio di dipendenza dal gioco d’azzardo e alle loro famiglie, che risponde al numero 335.1251774.

Nell’ambito di questo impegno, lunedì 29 gennaio anche il Centro Ambrosiano di Solidarietà parteciperà alla terza edizione degli Stati Generali per il contrasto al gioco d’azzardo, promossi dal coordinamento lombardo della Campagna Mettiamoci in Gioco insieme ad Anci Lombardia.

0001

E’ possibile iscriversi, fino ad esaurimento posti, mandando una email a eventi@anci.lombardia.it

Azzardo: intesa in Conferenza Stato Regioni è un piccolo passo avanti, ma bisogna ridurre il consumo

Lo Stato deve assumersi la responsabilità di abbassare le entrate fiscali che provengono da questo settore

Per Mettiamoci in Gioco, la Campagna nazionale contro i rischi del gioco d’azzardo, a cui aderisce anche il Centro Ambrosiano di Solidarietà, l’intesa raggiunta in sede di Conferenza Stato-Regioni-Enti locali rappresenta sì un piccolo passo avanti, ma assolutamente inadeguato rispetto all’obiettivo che le istituzioni per prime dovrebbero prefiggersi: ridurre drasticamente il consumo di gioco d’azzardo nel nostro Paese. Continua a leggere “Azzardo: intesa in Conferenza Stato Regioni è un piccolo passo avanti, ma bisogna ridurre il consumo”

Prosegue il progetto MilanoNoSlot con il Comune di Milano

Prosegue il progetto MilanoNoSlot, prima rete di associazioni NoSlot, coordinata dal Comune di Milano. Tra gli enti del terzo settore coinvolti c’è, ancora una volta, il Centro Ambrosiano di Solidarietà che, nell’ambito di “Milano-No Slot Ascolta”, continua a gestire la linea telefonica “anti azzardo”.

La linea telefonica, che risponde al numero 335.1251774, è anonima e gratuita ed è attiva nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 14; martedì e giovedì dalle 16 alle 21. Nei giorni e negli orari in cui gli operatori non rispondono direttamente, è attiva una segreteria telefonica.

inoslot-chiama-gif

Il Centro Ambrosiano di Solidarietà è coinvolto nel progetto MilanoNoSlot fin dalla sua nascita, nel novembre 2015 e aveva scelto di portarlo avanti con fondi propri anche quando si era chiusa la fase di sperimentazione.

“Il numero di cellulare si è dimostrato uno strumento importante, perché oltre alle telefonate le persone hanno potuto contattarci anche tramite sms, whatsapp, email o chat, dando una certa continuità al contatto. La help line, nonostante sia partita da zero, è diventata un punto di riferimento e per questo abbiamo scelto di continuare anche nei mesi scorsi, nonostante la fase sperimentale si fosse ufficialmente chiusa il 19 agosto 2016″, spiega Claudia Polli, responsabile dell’Area Dipendenze del CeAS e referente del progetto.

Dal suo esordio il servizio è stato raggiunto da oltre 1.000 contatti.

Il 26 giugno la Giornata mondiale di lotta alla droga

Il CeAS ha proposto, come da tradizione, una giornata di festa e aggregazione all’insegna dello sport

Il 26 giugno si celebra la Giornata Mondiale di Lotta alla Droga, un momento importante per il Centro Ambrosiano di Solidarietà, nato nel 1986 proprio come struttura di accoglienza e comunità terapeutica dedicata a persone con problemi di tossicodipendenza. Missione che continua ancora oggi nella comunità Alisei.

Come da tradizione, il CeAS ha proposto una giornata di festa e aggregazione all’insegna dello sport, importante strumento di prevenzione, integrazione e benessere, che si è svolta sabato 24 giugno. Continua a leggere “Il 26 giugno la Giornata mondiale di lotta alla droga”

Azzardo, cosa chiediamo alla Conferenza Stato-Regioni

Il CeAS insieme alle associazioni, rinnova l’appello in 7 punti per contrastare la dipendenza dall’azzardo

Nel decennio 2006-2016 gli italiani hanno perso in azzardo 181 miliardi di euro, il che vuol dire 16,4 miliardi l’anno, 45 milioni al giorno, quasi 1,9 milioni all’ora buttati via in slot machine, lotto, gratta e vinci, scommesse. Solo nel 2016, il fatturato complessivo del gioco d’azzardo è stato di quasi 96 miliardi di euro, una cifra di gran lunga superiore a quanto conseguito nello stesso anno (quasi 74 miliardi di euro) da una delle principali imprese italiane, l’Enel.

Alla luce di queste cifre, che emergono dal rapporto “Gioco d’azzardo: i numeri di un mercato fuori controllo” del CNCA e in vista della Conferenza unificata Stato-Regioni, di nuovo convocata per il 22 giugno per il riordino del settore dei giochi d’azzardo, il Centro Ambrosiano di Solidarietà insieme alle associazioni, agli enti della comunità ecclesiale, ai movimenti, alla campagna Mettiamoci in gioco rinnova ai rappresentanti di Regioni e Comuni l’invito a recepire le misure indicate nei sette punti dell’appello inviato lo scorso 23 maggio.
Continua a leggere “Azzardo, cosa chiediamo alla Conferenza Stato-Regioni”

Da oltre 30 anni, l’impegno di CeAS contro la droga

Il 26 giugno si celebra la Giornata Mondiale di Lotta alla Droga, un momento molto significativo per il CeAS

Il Centro Ambrosiano di Solidarietà, infatti, è nato nel 1986 come struttura di accoglienza e comunità terapeutica dedicata a persone con problemi di tossicodipendenza.

Falciola_160917_00012-1
La sede della comunità Alisei

Un impegno che continua ancora oggi nella comunità Alisei, dove sono accolte 10 persone seguite da un’équipe mulidisciplinare composta da diverse figure: ci sono educatori professionali, un medico psichiatra, uno psicologo psicoterapeuta, un infermiere professionale, un’arteterapeuta. L’equipe, in un rapporto quasi di uno a uno, segue 24 ore su 24, 365 giorni all’anno gli ospiti della comunità, che dal 2004 è accreditata come struttura specialistica per la doppia diagnosi, ossia la coesistenza di un disturbo dovuto al consumo di sostanze e di un disturbo psichiatrico. Continua a leggere “Da oltre 30 anni, l’impegno di CeAS contro la droga”

A Buongiorno Regione si parla del CeAS

Venerdì 5 maggio, il programma della TGR Lombardia ha dedicato un ampio servizio al Centro Ambrosiano di Solidarietà 


Il presidente Giovanni Cavedon con gli operatori Sabrina e Graziano, e insieme a uno dei nostri ospiti, hanno raccontato chi è che cosa fa il CeAS, e come stiamo provando a risollevarci dopo l’incendio del 15 febbraio.

La campagna di raccolta fondi per sostenere la ricostruzione continua. Per restituire alle donne e ai bambini del Centro Ambrosiano di Solidarietà la loro casa, abbiamo bisogno di te! Aiutaci a essere più forti del fuoco. DONA ORA!