Area Dipendenze

L’Area Dipendenze del Centro Ambrosiano di Solidarietà nasce praticamente insieme al Centro stesso nel 1986, e da allora promuove e sviluppa varie tipologie di intervento, (dalla comunità residenziale ai progetti di coesione sociale, dagli interventi di housing finalizzati al reinserimento sociolavorativo all’helpline, fino ai percorsi di messa alla prova attraverso i lavori di pubblica utilità), perché l’entità e la complessità del fenomeno delle dipendenze patologiche è in continua evoluzione.

Anche nel recente periodo dell’emergenza Covid-19 ci confrontiamo con un cambiamento dei costumi avvenuto nell’uso delle sostanze stupefacenti e nelle dipendenze comportamentali in un periodo di prolungata quarantena. Reputiamo che la situazione – certamente mutevole – sia ancora tutta da inquadrare e decodificare. E siamo certi che nei mesi a venire ci saranno nuove sollecitazioni al sistema di intervento territoriale, a partire dalle nuove istanze che il lungo isolamento sta provocando nel mondo delle dipendenze in generale e dai nuovi scenari che, inevitabilmente, emergeranno nel breve e nel lungo periodo. 

Le dipendenze – da sostanze così come quelle comportamentali – non sono scomparse nei tempi del Covid-19; sono soltanto meno visibili. Siamo del parere che torneranno a palesarsi nella loro drammaticità, aggravata ulteriormente da un periodo in cui la già difficile emersione delle problematiche – e con essa le relative cure – è stata rallentata.

A partire da queste considerazioni vogliamo inaugurare uno spazio di riflessione che sia anche un osservatorio sul complesso mondo odierno delle dipendenze. In tale luogo virtuale cercheremo di capire come si sono rimodulate le richieste che arrivano ai servizi, a partire dai servizi di ascolto e orientamento telefonico, fino ai servizi territoriali specifici che hanno dovuto ridimensionare l’offerta. Sarà uno spazio di pensiero e confronto in cui faremo confluire interventi di testimoni privilegiati del settore, attori dei servizi di prevenzione e cura, operatori, specialisti e studiosi. 

Il “tempo sospeso” di Alisei

In queste settimane, abbiamo iniziato a raccontarvi come procede la vita nelle comunità del Centro Ambrosiano di Solidarietà. Vi abbiamo, per esempio, spiegato come il coronavirus abbia cambiato la vita dei ragazzi di “Radici”, gli appartamenti del CeAS dedicati ai minori stranieri non accompagnati e neomaggiorenni. A essere completamente stravolta è stata anche la quotidianità … Continua a leggere Il “tempo sospeso” di Alisei